LB5P_050_Explore your city

Progetto presentato da Marco Gizzi

C’era un volta il flâneur. E c’era una volta il piacere di perdersi, di esplorare, di conoscere e di sperimentare. Ormai siamo relegati a vivere le
città solo in funzione dei nostri ritmi. Oltre la “nostra” città – cioè quella che viviamo ogni giorno quando andiamo a lavoro o torniamo a casa – oggi c’è uno spazio urbano completamente sconosciuto ai più, di cui difficilmente ci si accorge.
Con i ritmi imposti dalla società moderna, ormai è sempre più difficile creare nuove modalità di fruizione degli spazi, riuscendo così a vivere le città appieno. L’obiettivo del progetto Explore Your City è proprio quello di riuscire a dare l’opportunità alle persone di riscoprire la città in maniera attiva. Infatti, come spiega De Certeau, “lo spazio è un luogo praticato” ma attualmente la sua fruizione è relegata a una modalità di tipo passivo. La cultura normativa di oggi, propone al pubblico un paesaggio standardizzato e riconoscibile, che contraddice però, la libertà di movimento delle persone che intendono viverlo appieno.
Attualmente è sempre più difficile riuscire a perdersi nelle città, potendo contare in maniera sempre maggiore sulle mappe e sulle indicazioni
stradali dei navigatori satellitari, sempre più disponibili nei nostri device.
Le cartine realizzate da EYC permetteranno ai cittadini di sperimentare nuovi tragitti e nuove modalità di attraversamento degli spazi urbani,
facendo riscoprire loro il piacere di consultare attivamente una carina geografica. Infatti, le cartine EYC saranno spoglie di qualunque riferimento territoriale, incoraggiando le persone a trovare nuovi modi di attraversare gli spazi urbani. Con l’aiuto di una bussola, l’utente potrà tornare nuovamente a fidarsi del proprio senso dell’orientamento, vivendo la città come un luogo da esplorare e nello stesso tempo riscoprire le metropoli.