LB4P_69_Freno salvavita

Progetto presentato da: Cristian Fracassi e Mauro Torquati

 

In Italia si producono annualmente all’incirca 400’000 tonnellate di pneumatici usati. Alla fine del loro ciclo di vita, tali pneumatici sono in larga misura depositati direttamente in discarica oppure sottoposti a incenerimento in stabilimenti più o meno qualificati. Le due modalità di smaltimento presentano evidenti problematiche nei confronti della salvaguardia dell’ambiente: lo sfruttamento del territorio per lo stoccaggio degli pneumatici nel caso di deposito in discarica, la produzione di emissioni nocive per la salute umana nel caso di incenerimento del materiale. Oltre che dall’esigenza di trovare una soluzione innovativa alle problematiche legate al riciclo di pneumatici usati, l’idea nasce anche dalla necessità di contribuire in modo attivo alla riduzione degli incidenti stradali sul territorio. La soluzione presentata si basa infatti sulla realizzazione di un innovativo sistema che da un lato propone un metodo di riutilizzo degli pneumatici usati e dall’altro è in grado di migliorare notevolmente la sicurezza delle autovetture diminuendone drasticamente lo spazio di frenata in caso di emergenza.