LB3P_083_Esercizio fisico controllato – curare e prevenire Sindrome Metabilica

Progetto presentato da: Giovanni Liuliani

 

Per sindrome metabolica si intende, una situazione clinica ad alto rischio cardiovascolare che comprende una serie di fattori di rischio e di sintomi che si manifestano contemporaneamente nell’individuo. Questi sono spesso correlati allo stile di vita della persona ( peso eccessivo e sedentarietà ). L’idea è quella di dimostrare come intervenendo sui fattori di rischio della sindrome metabolica, attraverso programmi di attività motoria personalizzati e una corretta alimentazione, è possibile ridurre i rischi cardiovascolari ad essa associati. Osservare, inoltre, in che modo l’esercizio fisico personalizzato possa influenzare alcuni parametri come: PCR, TNF-alfa, interleuchina-6, adiponectina, leptina, resistina che possono essere correlati con il rischio cardiovascolare e l’obesità.L’idea è quella di fornire delle linee guida ricavate da uno studio italiano visto che la maggior parte di ricerche in tale ambito sono state svolte soprattutto all’estero.La diffusione della sindrome metabolica è molto alta nelle società industrializzate come la nostra: si stima che in Italia gli adulti affetti siano piu’ di 10 milioni a tal proposito ricordiamo che per quanto riguarda l’obesità infantile, l’Italia  è al primo posto in Europa e al secondo nel mondo. L’elevato rischio vascolare associato è diventato un problema anche per chi è responsabile della distribuzione dei fondi e delle risorse del Servizio Sanitario Nazionale, considerati sia gli altissimi costi dei controlli farmacologici necessari per questa patologia sia, d’altra parte, gli oneri sanitari e sociali associati alle complicazioni vascolari della sindrome stessa.L’idea è quella di favorire l’accesso gratuito dei soggetti a rischio in questo ambito di ricerca affinchè possano migliorare il proprio stile di vita effettuando un’azione di  prevenzione e di controllo della sindrome metabolica con riduzione della spesa pubblica sanitaria.