LB3P_143_COME UP

Progetto proposto da: Giacomo Rosa

 

Oggi, in tempi di crisi, vivere in comunità, condividere spazi, consumi e mobilità è divenuto un modo, per le fasce più deboli e più giovani della società, di avviare e sostenere un proprio percorso verso l’autonomia. Ma vivere in comunità e condividere servizi e consumi, spesso, genera attese, sovrapposizioni, cattiva gestione del tempo e delle risorse, oltre che potenziali sprechi e conflittualità latente. Tutto questo non è accettabile né sostenibile e lo è ancora meno per le fasce deboli, le persone in difficoltà, i giovani che vivono situazioni precarie e periferiche. “Come Up” offre un servizio disponibile su piattaforma per la gestione delle aree condivise all’interno di comunità specifiche o con bisogni specifici: ostelli, alberghi, case-famiglia, strutture di accoglienza temporanea, co-housing, ecc. “Come Up”, interfacciandosi con l’applicazione gestionale della struttura di comunità, permette agli utenti di collegarsi in modo facile e chiaro alla piattaforma di servizi disponibili nella struttura, prenotandoli o opzionandoli ed evitando così inutili attese, sovrapposizioni, flussi di punta o sprechi. “Come Up” permette di conoscere in tempo reale la disponibilità di spazi condivisi quali : cucine, bagni, palestre, saune, sale tv, internet points, spogliatoi, depositi, posti auto/bici, aree di co-working. La piattaforma di servizio “Come Up” aiuta anche il personale gestionale e di servizio a rendere efficiente il proprio compito e l’organizzazione delle aree condivise oltre che la loro operatività; contemporaneamente, gli utenti potranno trovare servizi migliori, utilizzarli nel momento a loro più idoneo, generare una propria agenda di servizi e avere del tempo di qualità da dedicare ai propri interessi, migliorando così il proprio livello di soddisfazione e vivendo una “stabilità” organizzativa, sinonimo di accoglienza e gestione di qualità.