LB5F_049_ArtUp!

Progetto presentato da Ada Uka

L’esigenza di un artista di valorizzare i suoi lavori può incontrare l’opportunità di migliorare la qualità di luoghi normalmente non adibiti ad eventi artistici, attraverso l’esposizione di oggetti d’arte.
 A r t U p ! è una piattaforma web che mette in relazione giovani artisti delle discipline visive (pittura, fotografia, disegno) e i gestori di attività commerciali disponibili a riservare spazi per esposizione di opere d’arte (pubs, lounge room, bistrots, wine bars…).

Gli artisti giovani, o comunque non affermati hanno scarsi strumenti per far conoscere la propria attività e, le possibilità che hanno presentano spesso diversi limiti. ArtUp! allarga enormemente le opportunità di visibilità per gli artisti e dà la possibilità a questi di ottenere un ritorno economico immediato dalle loro esposizioni. Inoltre, per effetto di un binomio di advertising reciproco artista- attività commerciale, si attende un incremento del business di questi esercizi commerciali per la speciale catatterizzazione e dinamicità degli ambienti. I frequentatori abituali dell’esercizio che ospita l’esposizione, a loro volta, possono acquistare un’opera attraverso la piattaforma. Attraverso la piattaforma web, i giovani artisti possono uploadare e catalogare le proprie opere e corredarle con una breve descrizione e biografia.
Sulla piattaforma stessa, sono invitati all’iscrizione gli esercenti di specifici esercizi commerciali. Il “reclutamento” di luoghi da adibire a spazi espositivi, senza turbare lo svolgimento dell’attività di altra natura cui esso è destinato, risponde essenzialmente a due criteri:

–  luoghi ricreativi presso i quali l’attender si trova nella giusta disposizione d’animo per apprezzare e fruire opere d’arte ed, eventualmente, ad acquistarle (es: risporanti e wine bar)

–  Luoghi in cui il cliente abituale cerca complementi d’arredo per la casa.

Art-up! è il luogo in cui l’arte figurativa incontra spazi d’esposizione inediti e, attraverso questi, trova persone interessate all’acquisto di un’opera.

L’obiettivo principale di ArtUp! è quello di avvicinare il mondo degli artisti al pubblico “di tutti i giorni”, ovvero un pubblico tendenzialmente non appassionato all’arte. La sola “movimentazione” di opere d’arte in contesti normalmente adibiti esclusivemente ad altri scopi, opera un sinergico incremento del tasso di cultura medio degli stakeholders. E’ indubbiamente difficile quantificare economicamente l’emancipazione culturale di un segmento di popolazione.
E’ indubbio che la cultura di una società è espressa anche dal fermento artistico che questa sa esprimere e da come questo viene recepito dalla società stessa.  Le gallerie d’arte sono il luogo principe presso il quale l’arte figurativa si esprime appieno, il numero di tali eventi e il loro successo possono essere una misura dell’impatto sociale che l’arte esercita su una comunità.
D’altro canto, le nuove tecnologie telematiche hanno cercato negli ultimi anni di superare il classico elitarismo della fruizione artistica attraverso il proliferare di siti, portali e aggregatori di notizie legate all’arte in modo da offrire, almeno in principio, l’esperienza artistica ad un pubblico più variengato ed anche “non iniziato”, intrecciando l’intento della vendita on line. Il nobile intento si scontra a nostro avviso con l’impossibilità da parte dell’utente di avere una fruizione piena, fisica, delle opere che sono senz’altro determinanti nella scelta, ad esempio, dell’acquisto.

ArtUp! supera il concetto espresso dai portali tradizionali consentendo una fruizione fisica dell’opera da parte di appassionati e meno appassionati, supera altresì la figura di art dealer che molto spesso limita la visibilità di alcuni artisti preferendone altri, in maniera unilaterale e spinto dalla personale esperienza. Il superamento di tali tradizionali figure, mediante un portale regolato semplicemente dal rapporto tra domanda ed offerta.